COME MONTARE GLI PNEUMATICI?

INDIETRO >  CONSIGLI PNEUMATICI

Pensi di acquistare o hai già acquistato degli pneumatici nuovi e hai bisogno di montarli sul tuo veicolo. Come montare i propri pneumatici e dove trovare un centro di montaggio economico? È possibile farlo da soli? 1001pneumatici ti invita a scoprire la propria rete di esperti del montaggio e risponde alle tue domande in questa guida pratica.

DOVE MONTARE GLI PNEUMATICI ACQUISTATI SU INTERNET?

Acquistando i tuoi pneumatici nuovi presso 1001Pneumatici.it, puoi beneficiare della nostra rete di officine partners ovunque in Italia. Più di 2 000 centri di montaggio lavorano in collaborazione con le nostre équipes per garantire i migliori servizi. Trova gli pneumatici meno cari sul nostro sito internet e falli consegnare e montare direttamente presso un centro specializzato vicino a casa tua!

Ancora oggi, il montaggio degli pneumatici rimane un’operazione riservata a personale specializzato. In effetti, En effet,è generalmente il solo ad essere formato e equipaggiato per montare gli pneumatici. Inoltre, chi dice montaggio, dice equilibratura! Un tecnico che si occuperà del montaggio dei tuoi pneumatici, presterà inoltre attenzione ad alcuni parametri come il parallelismo,la pressione degli pneumatici  e il cambio delle valvole.

PERCHÉ FAR MONTARE I MIEI PNEUMATICI DA UN TECNICO?

A differenza della sostituzione di una ruota, cambiare i propri pneumatici esige una vera conoscenza tecnica. Bisogna seguire una procedura precisa e rigorosa che necessita un’attrezzatura ben specifica… Delle condizioni non accessibili a tutti...

In sintesi, sollecitare un tecnico ti assicura la conformità e la qualità di un intervento troppo delicato per un principiante. Nel realizzare questa manipolazione da solo, rischi che gli pneumatici non siano ben montati.

D’altra parte, il montaggio di pneumatici è soggetto a norme legali e a specificità definite dai costruttori automobilistici e dai produttori. Ricordiamo che un cattivo montaggio di pneumatici può generare una fuoriuscita della gomma dal cerchio, delle difficoltà di controllo del veicolo, e persino delle forature.

COME SONO MONTATI GLI PNEUMATICI?

Ecco i principali passaggi realizzati dai nostri specialisti e centri partners:

  • Innanzitutto, lo pneumatico è oliato con un lubrificante ( grasso per pneumatici).
  • In seguito, Il cerchio è sistemato sul monta-smonta pneumatici. Nel caso di un cerchio in lamiera, quest’ultima è fissata alla macchina dal lato interno. Nel caso di un “cerchio in alluminio”, i morsetti della macchina vengono a prenderlo dall’esterno per non danneggiarlo.
  • La valvola viene cambiata (il che avviene ad ogni montaggio). Prima di tutto è lubrificata con grasso per pneumatici, perché possa inserirsi correttamente nell’alloggio che le è riservato.
  • Il montaggio del primo tallone (quello dell’interno dello pneumatico, il più basso) ha allora inizio. Per evitare qualsiasi danno alla valvola, quest’ultima è piazzata sulla posizione oraria di 5h, facendo girare il cerchio. Quest’azione permette di evitare che il tallone inferiore vada a sezionare la valvola.
  • Il primo tallone è sistemato. Adesso, la valvola è posizionata alle 12h (ma anche alle 13h). Si fa girare il cerchio, premendo (con la mano o con l'estensione della macchina) sul fianco dello pneumatico, per aiutare il tallone a inserirsi nella cavità del cerchio. Si controlla la posizione del tallone sulla testa della macchina per evitare qualsiasi stretta.
  • Lo pneumatico è adesso piazzato. Si ritira l'otturatore della valvola affinché tutta la potenza del compressore sia efficace. Si gonfiano allora gli pneumatici, in media, fino a 1 bar di più per far unire i talloni correttamente. Lo pneumatico è in seguito sgonfiato fino alla pressione raccomandata dal costruttore.
  • Ultima raccomandazione: il tappo della valvola deve essere reinserito. È la prima protezione contro una probabile fuga d’aria.

Una volta realizzati questi diversi passaggi, resterà ancora da verificare l'equilibratura dello pneumatico prima di rimontare la ruota sul veicolo. Precisiamo che per gli pneumatici "Tubetype" (con camera ad aria) è preferibile utilizzare cerchi adeguati.

BISOGNA MONTARE GLI PNEUMATICI NUOVI NELLA PARTE ANTERIORE O NELLA PARTE POSTERIORE DEL VEICOLO?

Affinché un veicolo possa spostarsi, il suo motore produce una forza sull'asse delle ruote per farle girare. Questa forza può essere esercitata sulle 2 ruote anteriori (trazione anteriore), sulle 2 ruote posteriori (trazione posteriore) o sulle 4 ruote allo stesso tempo. (trasmissione integrale); Qualunque sia il funzionamento del tuo motore, si consiglia di montare gli pneumatici nuovi nella parte posteriore del veicolo.

Il treno posteriore è più difficile da controllare rispetto al treno anteriore, pertanto è preferibile montare gli pneumatici nuovi su quest’ultimo per avere le migliori performances possibili (soprattutto su suolo bagnato).

Buono a sapersi : in linea generale, gli pneumatici anteriori si consumano più velocemente di quelli posteriori. Questo fenomeno è ancor più valido per le trasmissioni di tipo trazione che riguardano la maggior parte dei veicoli messi attualmente in circolazione.

Pneumatici nuovi montati nella parte anteriore

Con pneumatici nuovi montati nella parte anteriore, l’equilibratura anteriore/posteriore del veicolo sarà invertita. Di conseguenza, un conducente che ha l’abitudine di circolare con un veicolo che presenta meno aderenza nella parte anteriore, sarà preso alla sprovvista...

Su strada scivolosa (pioggia, neve o ghiaccio), la parte posteriore dell’auto spingerà avanti la parte anteriore. Di conseguenza, il conducente non potrà controllare bene le ruote posteriori e sarà persino tentato ad accelerare, aumentando in tal modo il rischio di un “testa-coda”. In conclusione, solo un pilota esperto potrà venir fuori da questa situazione senza problemi ...

Pneumatici nuovi montati nella parte posteriore

Con pneumatici nuovi montati nella parte posteriore, il comportamento del veicolo sarà molto simile a quello che conosceva il conducente prima del cambio di pneumatici.

L'aderenza delle ruote posteriori sarà migliore su suolo asciutto e bagnato. Il conducente potrà controllare e guidare il proprio veicolo nelle migliori condizioni, decelerando e girando il volante nel senso della curva.

In sintesi : Per limitare ogni rischio inutile, ti consigliamo di far montare gli pneumatici nuovi ( o i meno consumati) nella parte posteriore del veicolo. Questa scelta ti apporterà un’esperienza di guida di gran lunga migliore:

  • una migliore aderenza nelle curve;
  • una sicurezza rinforzata per tutti i passeggeri.

Stazioni mobili / Montaggio a domicilio

Le stazioni mobili sono veri centri di montaggio “ su ruote”. Offrono il vantaggio andare ovunque desideri!

  • Flessibilità
  • Mobilità
  • Meno obblighi

Centri partners

Selezionati per la qualità dei loro servizi, i 4 500 centri e officine partners di 1001Pneumatici ti offrono in più la vicinanza. Trova facilmente un centro di montaggio vicino a casa tua!

  • Prossimità
  • Qualità dei servizi proposti
  • Professionalità

Equilibratura

L'equilibratura è una tappa vitale nel processo di montaggio degli pneumatici. In effetti, l’equilibratura degli pneumatici permette di preservarli da un’usura prematura e di evitare al conducente di avvertire delle vibrazioni durante la guida. In altri termini, una buona equilibratura è sinonimo di conforto nella guida.

In realtà, quando si equilibrare uno pneumatico, si equilibra tutta la ruota. Non appena uno pneumatico nuovo è montato sul suo cerchio, in generale si crea una massa che disequilibra di fatto la ruota.

Pertanto, l’equilibratura delle ruote consiste a rettificare questo disequilibrio naturale, al fine di distribuire in maniera omogenea le masse intorno all'asse di rotazione, il centro della ruota ridiviene così il suo centro di gravità.

In ragione del suo carattere tecnico, l’equilibratura è un’operazione riservata a personale specializzato. Il loro esame e la loro attrezzatura (equilibratrice) sono gli unici a garantire la buona esecuzione di questo compito che, se dovesse essere mal realizzato, potrebbe avere pesanti conseguenze sulla direzione e sull’aderenza del veicolo.

GEOMETRIA DEGLI PNEUMATICI

Perché verificare la geometria?

È innanzitutto un intervento speciale che costa tra i 50 e 100 €. Deve essere effettuato soltanto se ti confronti a una delle seguenti situazioni:

Nota bene : per precauzione, abbi cura di ben verificare la geometria delle tue ruote appena ne cambi la dimensione.

Quando si parla di allineamento delle ruote, si evoca in realtà il controllo e il regolamento degli angoli direzionali del veicolo: l’angolo di campanatura, l’angolo di incidenza e la convergenza (angolo di convergenza).

Angolo di incidenza

L’angolo di incidenza corrisponde all’angolo formato tra una dritta verticale (rispetto al suolo) e l’asse del perno di rotazione della ruota. È misurato in gradi.

L’angolo di incidenza è all'origine della stabilità del veicolo a grande velocità, ma anche del suo angolo di sterzata. In maniera generale, l’angolo di incidenza non può essere modificato in un’ottica di miglioramento delle performances del veicolo. Però, può essere riassestato in seguto ad un sregolamento causato da uno choc ( per esempio, in seguito ad un incidente).

Angolo di campanatura

Il grado dell’angolo di campanatura è negativo appena lo pneumatico pende verso l’interno del veicolo. Al contrario, diventa positivo quando si allontana.

Per un’auto sportiva, un angolo di campanatura consente al conducente di prendere le curve in modo più irruente. Tuttavia, l’auto perderà in aderenza sui rettilinei, il che potrebbe pregiudicare le frenate d'emergenza o le forti accelerazioni.

Convergenza

La convergenza si controlla misurando l’angolo formato tra la direzione delle ruote e l’asse longitudinale del veicolo. Quando le ruote convergono verso la parte anteriore, l’angolo è positivo e si parla allora di angolo di convergenza. Al contrario, quando le ruote divergono e l’angolo è negativo, si parla allora di apertura.

Si ritrova abitualmente un angolo di apertura sui veicoli a trazione anteriore (i più correnti sul mercato) e un angolo di convergenza sui veicoli a propulsione posteriore. Su quest’ultimo tipo di veicolo, l’angolo di convergenza permette di limitare le deformazioni della superficie di contatto dello pneumatico con la ruota e di ridurre l'usura degli pneumatici.

In conclusione...

Quando un professionista esegue il montaggio degli pneumatici, deve assicurarsi che le regolazioni degli angoli siano corrette. Questa verifica è sistematica, anche se sei equipaggiato di pneumatici nuovi ultima generazione. Ricordati che una cattiva regolazione di qualche millimetro avrà delle conseguenze su qualsiasi pneumatico (anche il più robusto).

ALTRI CONSIGLI SUL MONTAGGIO E LO STOCCAGGIO DEGLI PNEUMATICI