QUALE PRESSIONE PER I MIEI PNEUMATICI?

INDIETRO >  CONSIGLI PNEUMATICI

La pressione degli pneumatici è essenziale per la performance del veicolo e per la tua sicurezza. È necessario verificare regolarmente la pressione degli pneumatici per essere certi di non circolare con pneumatIci sottogonfiati o sovragonfiatI. Entrambi i casi sono suscettibili di alterare la tenuta di strada e aumentare la consumazione di carburante.

78%

È la percentuale di conducenti che circolerebbe con pneumatici sottogonfiati.
Una negligenza che potrebbe costare molto cara. *
* Studio BRIDGESTONE 2013

Ritorniamo ai fondamentali dello pneumatico. Lo spazio presente tra il cerchio e la banda di rotolamento è sistematicamente occupato da aria o da azoto. È questa presenza che apporta elasticità allo pneumatico, un elemento indispensabile per poter affrontare le deformazioni del terreno e altri ostacoli, garantendo sicurezza e conforto alle persone a bordo del veicolo.

In altri termini l’elasticità dello pneumatico dipende essenzialmente dalla pressione d’aria (o d’azoto) contenuta in quest'ultimo. Questa Pressione dello pneumatico deve essere verificata regolarmente affinché possiate disporre di performances ottimali ogni volta che viaggiate.

I RISCHI DI UNA CATTIVA PRESSIONE DEGLI PNEUMATICI

In funzione delle proprietà dello pneumatico, del veicolo (e del suo carico) e del terreno, bisognerà adattare la pressione degli pneumatici. Per esempio, ti raccomandiamo di sottogonfiare leggermente gli pneumatici, se il veicolo deve sopportare un carico particolare che potrebbe detrertiorarli in condizioni normali.

I rischi di uno pneumatico troppo gonfio

Una pressione eccessiva può avere diverse conseguenze sullo “stato di salute” dello pneumatico. In effetti, uno pneumatico sovragonfiato avrà un’aderenza meno efficace, una durata di vita più corta e si esporrà a rischi d'usura irregolari.

Come detto precedentemente, una sovrapressione d’aria (o di azoto) avrà come conseguenza quella di diminuire l’elasticità dello pneumatico e d’aumentare il rischio di foratura in caso di choc o di rotolamento su ostacoli duri e appuntiti.

I rischi di uno pneumatico non abbastanza gonfio

Attenzione! Guidare con pneumatici sottogonfiati è un’operazione estremamente pericolosa. Non prendere mai questo rischio, anche se i tuoi pneumatici sono in ottimo stato! Tieni sempre a mente che i tuoi pneumatici sono l’unico punto di contatto con la strada. Se circoli con pneumatici sottogonfiati, comprometterai la qualità della tua frenata. Il che si tradurrà in un allungamento delle distanze di frenata e una perdita di stabilità del veicolo, aumentando così i rischi di aquaplaning su suolo bagnato. Sappi inoltre che il sottogonfiaggio comporta spesso l’esplosione degli pneumatici sulla strada.

In linea generale, uno pneumatico è capace di sopportare una pressione che può andare fino a 10 bars. Nonostante non sia raccomandato, è possibile circolare con un leggero sovragonfiaggio. Mentre, una sottopressione di 0,5 bar è sufficiente per deteriorare lo pneumatico in maniera irreversibile e provocare incidenti...

A titolo indicativo, gli pneumatici sottogonfiati e /o danneggiati sono responsabili, ogni anno, di più di 150 000 incidenti sul territorio europeo. Sono all’origine del 6% degli incidenti mortali su strada e 9% su autostrada. Considera che questa cifra può salire fino al 15% durante la stagione estiva (in particolare durante il flusso di partenze per le vacanze), quando gli pneumatici devono sopportare un carico e un calore molto elevati.

ATTENZIONE AL SOVRACCARICO DEL VEICOLO

Il termine “sovraccarico” fa riferimento alla soglia a partire dalla quale il peso del tuo veicolo si avvera troppo importante per essere sopportato dagli pneumatici. Quando sono sottomessi a un carico troppo importante, gli pneumatici si deformano sotto il peso del veicolo e si degradano più o meno rapidamente (in funzione del grado di sovraccarico).

Per evitare il rischio di un sovraccarico, pensa a verificare l’indice di carico massimo iscritto sul fianco dei tuoi pneumatici. Tramite questo indicatore, il produttore indica il limite di peso da non superare per conservare l’integrità e le performances d'origine dello pneumatico.

Ricordati che circolare con un sovraccarico provoca un riscaldamento eccessivo degli pneumatici che può portare a uno scoppio degli stessi.

COME VERIFICARE LA PRESSIONE DEGLI PNEUMATICI

Controllare i propri pneumatici almeno una volta al mese

Sappi che una cattiva manutenzione dei tuoi pneumatici si rivelerà molto onerosa. Con un sottogonfiaggio di 0,5 bar, ti esponi a un consumo di carburante incrementato del 2,4 %, ovvero in media circa 30 euro e 58 kg di CO2 supplementari all’anno. Secondo uno studio Bridgestone, il sovraconsumo di carburante legato alla pressione degli pneumatici è stimato a 3,9 miliardi di litri all’anno, sia 9,2 milioni di tonnellate di C02. Di conseguenza, è formalmente vietato, è fortemente consigliato controllare la pressione e lo stato dei tuoi pneumatici una volta al mese!

Ricordiamo che la pressione preconizzata per il tuo veicolo può essere consultata nel manuale di bordo, sull’etichetta presente sulla portiera del conducente o all’interno del tappo del serbatoio.

Di solito, due livelli di pressione (in bar) sono preconizzati dal costruttore: uno per circolare in “condizioni normali” e l’altro per circolare con una pressione di carico (numerosi passeggeri o bagagliaio pieno). Questo secondo valore equivale generalmente a una maggiorazione da 0,2 a 0,3 bar del livello di pressione abituale.

In ogni caso, ti suggeriamo di fare sistematicamente riferimento a questa seconda indicazione. In effetti, questo livello di pressione ti permetterà di risparmiare carburante e approfittare di un margine per evitare di ritrovarti in una situazione di sottogonfiaggio tra due controlli.

Trova pneumatici al miglior prezzo  

TUTTI I NOSTRI CONSIGLI A PROPOSITO DEGLI PNEUMATICI